Importante che la gamification consideri le necessit primarie del malato: guarire non abbastanza, occorre anche non alienare il proprio corpo dal mondo circostante Concorda Fabio Viola, 38 anni, game designer con una formazione da archeologo, secondo nella classifica Gamification Gurus Power 100 e coautore di Super Poteri oltre che del pluripremiato game Father Son per il Museo Archeologico di Napoli: i giochi vengono progettati con logiche antiquate, il risultato pu essere l un po come quando la tivu viene usata come baby sitter Un design non ottimale anche causa dell grosso problema legato alla gamification dell l spesso i giochi a scopo non ludico vengono ignorati perch non sono in grado di suscitare attenzione e motivazione continua Viola. Motivo? Sempre lo stesso: un game fatto solo di comandi e interfacce, di gente che spara e prende punti, sottende chiaramente il punto di vista di chi giocava negli anni Ottanta e non lo fa pi da anni. I giochi che funzionano oggi sono invece simili a dei film o a dei romanzi.

La nostra fashion icon nazionale, con i suoi “soli” 8.7 milioni di Instagram followers, sembra in ombra rispetto alle altre social star della lista. Eppure in fatto di stile, poche sono davvero in grado di batterla. Dalla sua primissima volta con l’immancabile Balenciaga e una t shirt dei Ramones, i suoi look piuttosto mainstream si sono decisamente evoluti.

Altri bidder sarebbero, al momento, al di sotto delle offerte migliori, fra questi Oaktree Capital. Sarebbe cos al momento lontana anche la proposta di Varde, il fondo speculativo , che ha per il vantaggio di aver acquisito una parte del debito da Unicredit e Banco Popolare. Anche se Varde non avr l potrebbe essere un attore protagonista lungo la strada dell visto la posizione sul debito.

There is an active cultural exchange between Finland and Austria. This exchange does not only focus on traditional aspects of culture. The cultural programme of the Austrian Embassy also aims to acquaint the Finnish public with new and yet unknown aspects of Austrian culture.

Non poche persone tifavano per un ritorno della Carrà al varietà tradizionale o ad un rivisitato Carramba ma niente da fare, si continua con la fase giurataditalent. New entry: Max Pezzali, Dolcenera (in gara a Sanremo) e Emis Killa. 6 puntate di Blind Audition, 2 di Battles e 2 di Knockout, fino ad arrivare ai 4 Live Show per un totale di 14 prime serate su Raidue..

L’acronimo sta per Via delle perle (VDP), il marchio del lusso rigorosamente Made in Italy che sta conquistando i mercati emergenti del Medio Oriente oltre agli Stati dell’ex Unione Sovietica e gli States. A testimoniarne il successo sono i numeri: nel 2015 il fatturato si avvicinerà ai 40 milioni di euro, di cui l toccherà circa il 70%, anche se continuerà ad esserci uno sviluppo strategico sul mercato italiano, patria del brand fondato a Carpi nel 1984. Christian Blanken , direttore creativo che si occupa di VDP da gennaio di quest’anno ha una formazione multi stilistica: inizia il suo stage presso la “corte” di John Galliano, lavora poi per Michael Kors e Diane von Furstenberg e annovera nel suo cv un pluriennale come direttore creativo delle collezioni Max presso il gruppo Max Mara.