Ospiti della serata nel ruolo di Ballerini per una notte saranno Ambra Angiolini, Lillo e Greg e Paola Minaccioni, protagonisti del nuovo cinepanettone Un Natale stupefacente. Ci saranno anche Marco Liorni e Selvaggia Lucarelli nel ruolo di commentatori a bordo campo (prove tecniche per Ghiacciando?). E le sorprese non finiscono qui perché ci sarà un staffetta ballerina con gli ex concorrenti: torneranno in pista Amaurys Perez, Elisa Di Francisca, Francesca Testasecca, Lucrezia Lante Della Rovere, Barbara De Rossi, Stefano Pantano, Kaspar Capparoni e Lorenzo Flaherty..

Quello degli anni ’80 è stato il periodo di maggior successo, non è sbagliato parlare di un vero e proprio boom, sia per le soap opera che per le telenovelas. Il pubblico era entusiasto, si sentiva coinvolto dalle tematiche affrontate nelle soap, che erano di viva attualità. Pensiamo ad esempio a “Sentieri”: la sceneggiatura toccava argomenti quali la piaga della droga, l’Aids che allora stava dirompendo, la criminalità.

Mi chiamo Alessia, in arte Aldivas, ho 25 anni, sono nata a Caserta e mi sono trasferita in Romagna nel 2000. Dal 2012 sono una dj hip hop che ama sperimentare, amo la natura, gli animali e il cibo etnico Sono fidanzata da 7 anni, il mio compagno mi ha sempre aiutato e supportato nella mia passione e a volte condividiamo anche la consolle, occasionalmente faccio volontariato presso l’ist. Oncologico romagnolo come parrucchiera volontaria..

Cerca un cinemaNei territori dell’antica Persia, il piccolo Dastan è un orfano che viene sorpreso dalle guardie imperiali a rubare una mela al mercato. Presente alla scena, il re Sharaman nota con ammirazione il coraggio e l’incredibile destrezza del ragazzo, decidendo così di risparmiargli la mano e di accoglierlo a palazzo. Sedici anni dopo, Dastan viene considerato un nobile principe di Persia assieme ai due diretti discendenti del re, Tus e Garsiv, anche se le sue abitudini restano quelle di un ragazzo del popolo.

Davvero niente male il pezzo più spigliato (indicato sul quadernetto come quello dal titolo stranissimo che racconta di laghi, tuoni e corvi ( e la splendida, delicatissimaninnananna che ha chiuso il set. Bis a parte (dove Roberto Necco ha nuovamente affiancato Mark con il banjo), solo una conferma rispetto al precedente live, ma di quelle eccelse: of Weeds l più bello e toccante di al solito vivacizzato dai virtuosismi ritmici creati ad hoc daMark giocando con il pedale del delay. Finale entusiasmante con la dylaniana poesia di Gambler poi tutti in coda per una stretta di mano o una dedica sul poster omaggio della serata.