Nel 2015 hanno registrato un giro d’affari complessivo di 2,1 miliardi di euro, in crescita del 7,3% dai 2 miliardi del 2014. Il fatturato medio si è attestato attorno a 146 milioni e il margin ebitda al 15,1%, in rialzo dal 14,1% del 2014. Con una quota di export pari al 62,2%..

4) tappit hen= a hen with a top knot; hence figuratively a large drinking cup with a knobbed lid. Tappit hen= topped hen, letteralmente “cresta di gallina” è un boccale di peltro tipiconella Scozia del Seicento munito di coperchio e manico: la forma rastremata in cima era particolare, perchè permetteva di alloggiarvi all’interno una tazza, ovvero un piccolo bicchiere di peltro. Una specie di antenato del thermos elaborato nelle locande della Scozia per servire delle bevande calde ai passeggeri infreddoliti arrivati con la carrozza.

Ma allora perchè troviamo i Mummers sia a Natale (vedi) che a Primavera ossia perchè due momenti distinti dell sono considerati come capodanno? Sono le duegrandi feste, le più importanti del calendario agrario, secondo i celti Samain e Beltane (la fine dell e l dell la ritualizzazione del grande ciclo di vita morte rinascita. Chambers in two very interesting and elaborately documented chapters has traced a connection between these St. George players and the sword dancers found at Christmas or other festivals in Germany, Spain, France, Italy, Sweden, and Great Britain..

But anyway, here’s a stretch to relate one example of how physics could impact the notion of personality (it doesn’t matter if they should have been doing something else; the results are already before us): If one resorts to the “many worlds theory” to explain the results, then one could assume an individual “personality” splits every half second. Personally, I can’t buy the bearing I just described, but it’s interesting to see how some very intelligent people try to accomadate the experiment’s results. I don’t see a whole lot of harm in subjecting oneself to the panoply of implications others see in them..

Non certo quel respiro ampio per quanto vago, generazionale appunto, che in quell’opera prima era una benzina sorprendente nonostante una prospettiva di sconfinato disincanto. Gli (anti)eroi di “Jpod” potrebbero essere i fratelli minori o, meglio, dei cugini giovani, ma in comune con Andy, Dag e Claire hanno davvero pochissimo. Non quello spessore “umano” fatto di debolezze e disorientamento, reso nelle psicologie con tendenza alla stilizzazione ma anche buona efficacia.